domenica 5 marzo 2017

AFORISMI CHE PASSIONE

Aforisma [afo-rìs-ma] o aforismo è un sostantivo maschile il cui significato è: (dal greco aphorismós, definizione) una breve frase che esprime sinteticamente – analogamente alle antiche locuzioni latine – un principio specifico, un pensiero, un sapere pratico o un più generale un costrutto filosofico o morale.

Eccomi ancora qui ad esprimere un mio parere.
Se siete su fb, avrete letto tantissimi aforismi. Sono carini, spesso pillole di saggezza, citazioni famose, frasi particolari.... ma la maggior parte delle volte sono utilizzati in modo non proprio civile. Perchè?
Vi alzate la mattina, prendete il cellulare et voilà aforismi a volontà. Emmaccheppalle viene da dire mentre si sorseggia la tazza di caffé d'orzo bollente.
Ma andiamo oltre... Chi condivide aforismi? Chi li cerca? Chi li posta?
Da un'analisi che ho compiuto in questi anni di vita condivisa su fb, la maggior parte degli "amici" che iniziano a postare aforismi hanno paura ad esprimere chiaramente il loro pensiero. Si nascondono dietro ad una bella immagine con una citazione o anche semplicemente dietro ad una bella scritta su sfondo colorato. Certo, naturale, su fb non puoi offendere mandando direttamente a spendere la persona incriminata altrimenti vieni bloccato per un periodo più o meno lungo (francamente non sono al corrente esattamente di quanto tempo fb faccia spurgare il peccatore). L'intento dei postatori di auforismi, di questi fantasiosi "auforismomani" mi viene da chiamarli ora, é quindi spesso quello di offendere un lettore "amico" in particolare (se di amicizia si può parlare e su cui prima o poi scriverò un bel post). Il lettore percepisce un filo sottile, un'ironia velata, ambiguità malsana e si chiede il perché di tanta stoltagine. Il lettore si pone naturalmente tale domanda se ha un tasso intellettivo più elevato dell'auforismomane altrimenti il missile fatto partire da quest'ultimo va a vuoto ma sono sicura che spesso il colpo dell'auforismomane va a segno in quanto il suo quoziente d'intelligenza è molto basso quindi le probabilità di comprensione della controparte aumentano.
Carissimi, quindi fateci caso, almeno per gioco, a questi post deliranti.
Il tripudio, che a questo punto penso faccia raggiungere godimenti inimmaginabili all'auforismomane, avviene quando i seguaci "amici" del momento commentano il post fecebookiano. Poi il maniaco raggiunge l'olimpo nel caso in cui fra i commenti abbocchi anche un "amico" che di fatto non fa parte degli "amici" del momento ma solo di quella schiera che chissà perchè è ancora nella lista delle amicizie.
Il bello é che questi strani tipi non capiscono, sempre sicuramente a causa della scarsità di QI, quanto vengano derisi e sopportati da molti frequentatori di fb.
Ma ci pensate? Anche solo la perdita di tempo nel cercare gli aforismi che fanno al caso proprio nel momento giusto! Non sarebbe meglio una bella passeggiata salutare magari con un vero Amico con sui parlare civilmente?
Come diceva Renzo Arbore: Meditate gente... Meditate....


Un abbraccio virtuale!
Laura

mercoledì 22 febbraio 2017

REALIZZALO CON I FIORI

Quanto amo la carta, l'odore dei libri, sfogliare i manuali, toccare le pagine, accarezzare le immagini.... Questo è ancora possibile e spero possa esserlo ancora per anni anni anni anni anni........... Mentre detesto le riviste online, i pdf (comodissimi ma sterili), i download di  dispense che poi devi stampare... che pensi ti facciano risparmiare ma in realtà spendi un bel po' in cartucce per la stampante... e poi ti ritrovi carta su carta che devi inserire in raccoglitori, o pinzare o rilegare alla meno peggio e che non contribuirà quasi mai da abbellire la tua scansia di casa.
Pensate ai progetti di cucito creativo, ad esempio. Anch'io ho scaricato e scarico video tutorial, li guardo, li seguo. Anch'io ho cercato spiegazioni varie in rete, su blog, su fb. Certo! Ma quando ho la possibilità di  poter avere un Libro o un Manuale, ebbene si, lo prendo subito e sono sicura che lo consulterò, prenderò spunto dalle sue pagine e mi servirà tantissimo. Alle fiere, ad esempio, acquisto accessori o libri e riviste. Ok si, spendo abbastanza ma sono sempre stata ricompensata dalla loro lettura.

Come ben sanno i miei affezionati lettori, la casa editrice Corrado Tedeschi di Firenze ha pubblicato due miei manuali di Free-Motion e continua a stampare bellissime ed interessanti pubblicazioni.

Oggi vi voglio proporre l'acquisto di "Realizzalo con i fiori" perché mi sono alzata proprio con la voglia di primavera e la copertina bellissima di questo manuale ha attirato la mia attenzione mentre facevo colazione (con la mia buonissima tazza di orzo bollente).


Si tratta del primo manuale di cucito creativo di Creativemamy, una sorta di uragano di creatività, una delle più numerose comunità di creative. Se andate su questi link la raggiungerete tramite facebook, youtube per poi passare ad altri social: 
www.facebook.com/creativemamy  
www.youtube.com/c/creativemamy
www.instagram.com/creativemamy
www.pinterest.com/creativemamy
www.twitter.com/creativemamy
www.creativemamy.it
Una vera e propria valanga di idee da cui potete prendere spunti favolosi.
Creativemamy valorizza persone creative, come appunto ho letto nella prefazione al manuale.
Continuando a citare la prefazione, "un libro bellissimo, frizzante, gradevole da sfogliare... Fonte di ispirazione per tutte le mamme". Io aggiungo anche non mamme, anzi.... forse le non mamme hanno un po' più di tempo da dedicare agli hobby sempre che non abbiano un lavoro che le coinvolge 24 ore su 24.
I nomi delle donne coinvolte? Maria Veneziano, Maria Mancini, Donatella Ventura, Antonella Leone, Enza Pregnolato.


Ora qualche foto dei progetti presenti all'interno spiegati passo passo con belle immagini (forse qualche spiegazione un po' più dettagliata per coloro che sono principianti sarebbe stata utile).



Tutto completato con i cartamodelli.


Ora il link dove potete acquistarlo:
     https://www.tedeschi-net.it/index.php?id_category=44&controller=category&id_lang=2

Cosa ve ne pare? Bello vero?
A conferma di quello che ho scritto all'inizio del post, anche chi ama il web appena può fissa sulla carta stampata i momenti più magici della propria creatività.

Ora vi lascio per andare a creare e non dimenticate di commentare i miei post ;-)

Un saluto immenso!

Laura


venerdì 10 febbraio 2017

NESSUNO INVENTA NULLA

Spesso mi sono sentita dire "Nessuno inventa nulla". Chi mi rivolge questa frase, intuisco provi una soddisfazione particolare nel proferirla chissà perché, mi chiedo... forse per provocazione? per sfida? per ignoranza? ma sono abituata a dare ragione un po' a tutti, così tanto per non aver da dire o per far contenti gli altri o forse perché é vero o forse perché, come dice il detto, la ragione si da ai matti.... insomma... dipende dalle circostanze... poi, pensandoci veramente bene, perché non scrivere nel mio blog quello che penso realmente? Il mio spazio personale, il mio diario le cui pagine possono sfogliare e leggere tutti, il mio piccolo mondo.

Ecco la verità, presuntuosa per alcuni, giusta per altri, sincera per me.
Alcune persone inventano eccome! Ci sono quilter che inventano, dobbiamo ammetterlo che ci piaccia o no. Tecniche strane, all'avanguardia ed estremamente inconsuete o tecniche tradizionali assemblate in modo personale e insolito o ancora tecniche conosciute utilizzate per quadri tessili o coperte o runner inediti disegnati veramente e non ricalcati da rielaborazioni al computer!

Mi prendo in causa, non azzardandomi a prendere come esempio mie amiche Artiste a cui ora non ho chiesto il permesso.
Il mio modo di fare alcuni art quilt è assolutamente personale tanto che non potrei nemmeno tenere dei corsi in merito perché la tecnica che utilizzo é inspiegabile. Si, esatto, inspiegabile perché mi viene dal cuore, un modo di trattare i tessuti, di avvicinarli, di assemblarli che proprio non ho copiato da nessuno.
Dal mio primo mosaico tessile, passando attraverso la mia Achiropita, al mio San Pietro per arrivare alla mia Madonna dell'Uva, non mi sono ispirata ad altro che a dipinti antichi (tranne che per la prima fotografia che vedete il cui disegno é mio). Non ho consultato libri, dispense, video, riviste di nessun tipo ma mi sono studiata in modo assolutamente personale il modo per poter arrivare al risultato desiderato senza copiare nessuna tecnica di artisti o artiste morte o viventi provenienti da qualsiasi parte della crosta terrestre.
Se qualche artista tessile italiana o americana o cinese o eschimese o marziana realizza quilt simili ai miei, bene, tutto possibile. Sono contenta. Forse lei mi ha copiata, forse no, ma sicuramente non sono stata io a copiare lei.
Sono orgogliosa di dichiarare che mi sono inventata un modo assolutamente personale di appiccicare pezzi di seta per imitare le pennellate di dipinti o i mosaici. Ogni volta modifico leggermente il modo di procedere, cambio, forse per mie turbe mentali.... chissà.... e la prossima volta che qualcuno mi parla o mi scrive che nessuno inventa nulla nel nostro campo di arte tessile io continuerò a dargli ragione sperando però gli siano giunte queste righe. ;-)

Quindi forza! Trovate anche voi il vostro modo di far patchwork o art quilt, non fermatevi alle istruzioni ma inventate, elaborate, divertitevi a giocare!

Cordialmente,
Laura







martedì 31 gennaio 2017

MISTERY DE "LE CIVETTUOLE"

Carissime e carissimi lettrici e lettori del mio blog,
Non mi sono dimenticata di voi... eccomi qui a scrivere!
Ho partecipato ad un Mistery, il primo Mistery che riesco a terminare yesssssss felicissima!!!
Alcuni si chiederanno che cosa sia, avete ragione, ora lo spiego.
Un Mistery è un progetto da seguire ed eseguire a tappe di cui non si sa nulla. Ogni tappa è un mistero da scoprire che porterà a poco a poco al risultato finale anch'esso misterioso.
Le ideatrici sono Maria Rosaria Nola Bonaccorsi e Carmen Pacenza, le autrici del bellissimo manuale "Il Giardino delle Borse" edito dalla Corrado Tedeschi Editore.


Eccole qui: due mie carissime amiche maghe del patchwork tradizionale ed artistico che hanno aperto da pochissimi mesi un blog: https://lecivettuole.blogspot.it


Maria Rosaria e Carmen hanno "lanciato" questo progetto e hanno fatto "canestro". Ben 28 partecipanti provenienti dall'Italia e dall'estero hanno realizzato un porta plancia / runner eccezionale!!!



Centrotavola che si tramuta in porta plancia o porta cartelle o porta quello che più vi piace. Lampo bicolor laterali per tramutare il tutto da runner a borsone. Lampo ulteriormente personalizzate da me perché apribili anche nella parte inferiore in modo da inserire anche qualche tubo trasversalmente con un quilt arrotolato (cosa che faccio sempre e non so mai come trasportare). 
Trapunta dedicata nella tracolla col nome del blog, etichetta interna, free motion spettacolare con filati di lana.





Visto che belle immagini? Consiglio a tutti di consultare periodicamente il blog de "Le civettuole" per non perdere il prossimo Mistery.


Buona notte e a presto! 
Laura


giovedì 27 ottobre 2016

FINALISTA A HOUSTON!!

Ho l'onore di annunciarvi l'esposizione del mio quilt "San Giuseppe col Bambino" al Quilt Festival di Houston in Texas!!


Espressamente ideato per questa occasione in quanto l'originale del Guido Reni é conservato al Museum of Fine Arts di Houston, é stato selezionato fra centinaia di quilt provenienti da tutto il mondo iscritti al concorso "A World of Beauty Judged Show"! 


A tutti coloro che vorranno trascorrere qualche giorno oltreoceano, propongo di andare in Texas ad uno degli eventi più importanti del settore tessile:

Il massimo che un appassionato di patchwork e di art quilt può desiderare!
Visitare stand incredibilmente ricchi di tutto e di più, partecipare a corsi esclusivi e ammirare mostre che probabilmente facciamo fatica ad immaginare!

Questa é una foto di parte della pagina del pdf con la lista dei finalisti:


Avete notato i numeri in alto a sinistra? La quinta di ventun pagine piene di nominativi e di titoli di quilt!
E io ci sono!!! Un sogno vero e proprio! L'unica proveniente dallo stivale! Non avrei mai immaginato una cosa del genere! Migliaia di persone vedranno il mio quadro tessile, leggeranno il mio nome e la mia provenienza: ITALY! 

In questo mio diario non potevo non scrivere di questo evento straordinario!

Un caro saluto!

Laura 

venerdì 21 ottobre 2016

MY PARROT

Ringrazio infinitamente tutti i miei fan per le bellissime parole che mi hanno scritto nei social per congratularsi del riconoscimento ricevuto negli Stati Uniti dal mio quilt "The Parrot".

Ecco altre immagini:


Come noterete, lo sfondo é un bellissimo cotone americano simil marmorizzato e la figura del pappagallo é interamente realizzata con sete indiane come mi suggerì qualche anno fa la mia amica e bravissima quilter Marialuisa Comand.

Ho riprodotto la fotografia di un pappagallo tratta da una enciclopedia ma non utilizzando il computer, bensì disegnando interamente tutto a mano su un foglio di carta da pacchi, quindi ho reinterpretato in modo personale.


I miei affezionati già sanno quanto mi piacciono i colori e soprattutto quanto adoro far brillare le superfici dei miei quilt. Per la quiltatura ho usato esclusivamente filati metallici italiani.


Non ho banalizzato lo sfondo con semplici quiltature ma creando dei motivi come si usa fare nei wholecloth quilt. Un sole stilizzato e fiori stilizzati sono stati ideati da me utilizzando semplicemente riga e squadra comprate in cartoleria.


L'imbottitura é di puro cotone acquistata a suo tempo su un sito americano.


Le piume sono fra i miei disegni preferiti. Mi sono sbizzarrita!! 

Ecco svelati i miei segreti! 
Ingredienti vincenti:
Tanta voglia di creare + amore per i colori e i tessuti brillanti + uso di prodotti d'eccellenza + sacrificio (ore ed ore di lavoro!) + la vicinanza della mia famiglia, i consigli della mia mamma e il sostegno delle amiche e degli amici d'ago!! 

Con affetto!

Laura 

giovedì 20 ottobre 2016

THE PARROT - MY PARROT

Sono onorata di annunciarvi il conferimento di un Faculty Ribbon da parte della bravissima e bellissima Quilter americana Gina Perker al mio quilt "The Parrot" esposto proprio in questi giorni negli Stati Uniti!


Queste sono fotografie scattate proprio oggi all'MQX Quilt Festival Midwest di Springfield nell'Illinois.



Un'emozione incredibile! Leggere i commenti su fb delle artiste tessili americane... Vedere la coccarda sul lavoro che mi ha impegnata mesi... ore ed ore... Sono felicissima!!

Il mio Pappagallo é inedito, mai esposto prima, mai fotografato prima! 
Coloratissimo e allegro come l'estate che ho trascorso con la mia famiglia, periodo in cui l'ho realizzato.

Grazie Gina Parker per questo premio! Grazie a tutta l'organizzazione di questo meraviglioso Festival americano per farmi sempre provare gioia ed emozione!

Laura